Omicidio all’italiana

Rating:

Il panorama della commedia italiana degli ultimi si è sicuramente molto evoluto portando alla ribalta una nuova generazione di artisti in grado di fornirci materia fresca in termini di risate e intrattenimento.

Maccio Capatonda è un esponente di spicco di questo movimento tanto da essere riuscito a portare al cinema il suo secondo film, Omicidio all’italiana, che mischia in maniera sorprendentemente riuscita personaggi e situazioni tipiche del giallo alla comicità demenziale da scuola elementare ai strafalcioni grammaticali.

Continua la lettura di Omicidio all’italiana

Jason Bourne 5, recensione

Rating:

Metti un personaggio accattivante che ha perso la memoria e che deve ritrovare sé stesso finendo però per crearsi un nuovo io, con un nuovo nome. Una bella trovata, sicuramente. Poi però fai 5 film in cui alla fine il discorso si perde completamente tanto che alla fine dai un titolo totalmente anonimo e hai poco da dire. E siamo arrivati a Jason Bourne. Continua la lettura di Jason Bourne 5, recensione

The Human Centipede 2 (Full sequence), recensione

Rating:

The Human Centipede vi ha segnato l’anima? Avete scoperto cose che non pensavate potessero esistere e che la malvagità delle persone può andare ben al di là di ogni ragionevole supposizione? Beh, provate invece a pensare di essere un minorato mentale e di aver visto il film, un film che parla dell’esercizio del potere e della violenza  sulle persone, e di voler provare ad emularlo e creare il vostro Human Centipede.

Continua la lettura di The Human Centipede 2 (Full sequence), recensione

La Cosa, trama e recensione

Rating:

Nel 1938 John W. Campbell, l’editore di Amazing Stories, scrisse uno dei racconti di riferimento del genere fantascientifico: Who Goes There? (in italiano La cosa dell’altro mondo). Nel 1951 Howard Hawks ne fece una prima trasposizione cinematografica e nel 1982 John Carpenter una seconda molto più inquietante.

Continua la lettura di La Cosa, trama e recensione

La Liceale, il Diavolo e l’Acquasanta

Rating:

“La Liceale, il Diavolo e l’Acquasanta” è un film a 3 episodi diretto da Nando Cicero a fine anni ’70. Malgrado la presenza dei mattatori Lino Banfi e Alvaro Vitali il film non riesce che a proporre poche battute in grado di strappare qualche sorriso. Inoltre riesce a far vedere solo qualche bella ragazza in biancheria. Quindi non è particolarmente commedia e neanche tanto sexy. Continua la lettura di La Liceale, il Diavolo e l’Acquasanta

Gli spietati

Rating:

Anche se i film western passarono sostanzialmente di moda negli anni ’70 il cinema americano ci ripropone periodicamente la tematica. Gli mancanza di ideali del Far West, con i suoi assassini, i suoi carretti, la polvere, il treno e tutto il resto fecero la fortuna di molti attori e registi, compreso Clint Eastwood. Gli Spietati è una sorta di tributo a questo cinema, un film di spessore da vedere almeno una volta, se non due. Continua la lettura di Gli spietati

Perché un film brutto è un film che lascia il segno