Archivi categoria: Alto budget

Mission Impossible – Rogue Nation, recensione

Tom Cruise interpreta per la quinta volta i panni di Ethan Hunt in una nuova missione impossibile. E questa volta le cose saranno ancora più complicate perché dovrà agire avendo contro la sua stessa agenzia. Con questo capitolo Mission Impossible raggiunge i livelli di James Bond e merita veramente la visione. Continua la lettura di Mission Impossible – Rogue Nation, recensione

Terminator Genisys, recensione

Rating:

Il vantaggio dei film di fantascienza che comprendono i viaggi temporali è che in teoria uno potrebbe continuare girare infinite varianti della stessa storia perché ogni volta che si torna indietro nel tempo nasce una nuova linea temporale in cui i fatti possono prendere una piega completamente diversa. Terminator Genisys si basa proprio su questo principio per sfornare il primo episodio di una nuova triologia delle macchine assassine che parte da dove tutto è cominciato. Continua la lettura di Terminator Genisys, recensione

Jurassic World, recensione

Era un po’ che non si sentiva parlare di Jurassic Park. L’ultimo episodio, il terzo, risale al 2001 ed era quindi arrivato il momento di riproporre i dinosauri in un sequel che è anche un parziale reboot vista la rivoluzione del cast. Considerando che il produttore esecutivo è Steven Spielberg non ci si poteva certo aspettare una schifezza e infatti il film è solo ignorantello, con dinosauri bellissimi e una trama che ripercorre il modello dei film precedenti. Continua la lettura di Jurassic World, recensione

Terminator 2 – Il giorno del giudizio, recensione

Molto lo definiscono uno dei film più belli della storia. Sicuramente lo è limitatamente al genere fantascientifico. Terminator 2 è un capolavoro di inventiva, innovazione e caratterizzazione dei personaggi e chiunque lo vede non può che rimanerne affascinato. Continua la lettura di Terminator 2 – Il giorno del giudizio, recensione

Terminator 3, le Macchine Ribelli, recensione

Rating:

Dopo Terminator 2 non poteva non esserci un seguito che portasse almeno a tre la serie dei Terminator. Ma la genesi complicata con l’abbandono di James Cameron hanno però portato alla realizzazione di un prodotto al di sotto delle aspettative in quanto copia del capitolo precedente. Continua la lettura di Terminator 3, le Macchine Ribelli, recensione

Terminator Salvation, recensione

Rating:

Non è facile per un franchise uscire dai cliché che ne hanno decretato il successo e Terminator non fa eccezione. Però dopo il deludente terzo capitolo era necessario inventarsi qualcosa di nuovo per dare nuova linfa ai robot assassini e ai ribelli del futuro. A mio avviso ci sono riusciti. Continua la lettura di Terminator Salvation, recensione

San Andreas, recensione

Il disaster movie è un genere che non morirà mai perché la gente adora assistere alla distruzione del mondo. Specialmente quando si tratta di terremoti il divertimento è assicurato con palazzi che crollano, gente che muore in tutte le maniere, città distrutte. C’è qualcosa di perverso in tutto questo. Forse che uno accetta di buon grado di assistere ad una distruzione finta ben sapendo che a quella vera difficilmente potrebbe assistere e ancora meno sopravvivere. O forse siamo semplicemente attratti dalla morte. Penso che solo the The Rock conosce la risposta.

Continua la lettura di San Andreas, recensione

2012, recensione

Ci sono film che si meritano un posto speciale nella storia del cinema ignorante. Un momento di altissimo livello è stato quando ci si avvicinava alla fatidica data del 21 Dicembre 2012, ovvero quando il calendario Maya terminava e tutti pensavano che fosse il momento giusto affinché il mondo esplodesse. Non è avvenuto nella realtà, ma è avvenuto nella finzione cinematografica e il film più rappresentativo l’hanno intitolato proprio 2012.

Continua la lettura di 2012, recensione

Mad Max – Fury Road, recensione

Il primo Mad Max, in realtà intitolato Interceptor, fu girato nel 1979, aveva Mel Gibson come protagonista ed ebbe due seguiti. Adesso, decenni dopo, lo stesso regista George Miller è riuscito a completare il suo progetto di dare un quarto seguito ambientato nello stesso desertico mondo post-apocalittico dove un numero ridotto di uomini lotta per la sopravvivenza di sé stessi e della specie umana. Continua la lettura di Mad Max – Fury Road, recensione